Chieti sul velluto, la Robur si arrende!

L’Asd Chieti Basket non incontra difficoltà e, nonostante alcune problematiche iniziali in attacco, archivia la pratica Robur partendo sempre dalla difesa che si mantiene sugli standard stagionali (50 punti di media subiti). Pescara regge per 15’ salvo poi crollare fisicamente e mentalmente ai colpi mortiferi dei ragazzi di coach Cinquegrana, su tutti Clemente (16) e Oliva (14).

Com’era facilmente prevedibile, la Robur viene al PalaLeombroni più agguerrita che mai con la consapevolezza di dover ottenere il risultato in vista dei playoff. E di fatti i pick and roll pescaresi e le ripetute soluzioni in 1 contro uno di Morè e Mastrodomenico creano diversi grattacapi alla nostra difesa. Ma oltre a questi due interpreti Pescara non ha trovato altri terminali offensivi tanto che, non appena la squadra di coach Cinquegrana ha aumentato l’intensità difensiva, i nostri avversari non hanno prodotto più punti su azione (solo un 2/2 dalla lunetta di Morè in 4 minuti di gioco) mentre noi siamo stati molto più cinici, specie in transizione. In tutto questo ottimo è stato l’esordio di De Laurentiis il quale, in una manciata di minuti, ha dimostrato tutte le sue qualità (26-15).

Nella seconda frazione il gap aumenta sensibilmente grazie ad un buonissimo break teatino che taglia le gambe ai pescaresi. Break che sarebbe potuto essere molto più consistente se ad inizio frazione la gara non fosse incappata in uno stallo terrificante (6-2) di riminiscenza tennistica. Superata la crisi, l’attacco dei padroni di casa torna ad attivarsi ottimamente, sfruttando tutti i punti deboli avversari, specie attraverso dei back door preziosi di Pichierri e di capitan Quarti. Più in generale le energie della Robur sono venute a mancare con il passare del tempo, sintomo di un panchina abbastanza corta e di rotazioni, pertanto, limitate (42-25).

Sulla scia di quanto accaduto nel primo tempo, anche la ripresa non presenta sostanziali novità sul parquet. Di fatto l’Asd Chieti Basket evidenzia un controllo totale sul gioco il che le permette di gestire le energie ed il ritmo della partita. In questo veniamo aiutati dalle difficoltà dei pescaresi in attacco essendo troppo dipendenti dalla loro punta di diamante Morè. Infatti, salvo un’accellerata sul finire del periodo, la Robur aveva prodotto solo 5 punti in oltre 7’ di quarto. Dopo aver toccato anche il +24 (54-30), Chieti si prepara ad affrontare questi ultimi dieci giri d’orologio con un cospicuo vantaggio (58-39).

La gara in ghiaccio già dalla fine della prima metà di gioco si trascina verso la sirena finale senza grandi problemi. Usciamo da questo match con la consapevolezza di aver migliorato molto la fase difensiva (subiti meno di 50 punti) e di star trovando una buonissima alchimia anche con i nuovi innesti. Tutto lascia presagire che nei playoff ci sarà da divertirsi perchè noi ci crediamo! (77-49)

“Rispetto all’ultimo impegno di campionato a Popoli – commenta coach Cinquegrana – dove non abbiamo faticato a trovare punti ma anzi abbiamo registrato percentuali realizzative ottime, oggi la partita si è rivelata un pò più complicata dal punto di vista offensivo. Ma, anche quando non sono arrivati punti come speravamo, abbiamo sopperito con una buonissima difesa che ci ha spinti verso transizioni proficue. Dalla prossima settimana continueremo a lavorare duramente per presentarci pronti nell’ultima fase di stagione e per essere al meglio fisicamente nei playoff”.

Parziali: 26-15; 16-10 (42-25); 16-14 (58-39); 18-10 (77-49)

Tabellini

Asd Chieti Basket: Cocco, Clemente 16, Gialloreto 5, Pichierri 8, Quarti 2, Ucci 9, Ponziani 9, Cefaratti 3, De Laurentiis 5, Oliva 14, Sigismondi, Costanzo 6. Coach Cinquegrana, Ass. Coach Mucci.

Robur Pescara: Morè 11, Di Giuseppe 2, Tracanna 5, Rabottini 5, Tucci 5, Carchesio 1, Del Monte 12, Rinaldi, Bruschi 2, Mastrodomenico 6.

Area Comunicazione Asd Chieti Basket

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.