Chieti regola i conti: Lanciano battuta e primo posto consolidato.

Al Colle dell’Ara i numerosi tifosi accorsi hanno assistito ad una gara criptica ma dalle mille emozioni (65-54).

Momenti di grande basket si sono intervallati a periodi di buio totale, specie per gli ospiti lancianesi che hanno dimostrato si tutte le loro qualità tecniche e, in modo particolare, fisiche ma anche leggerezze che sono costate care. Chieti ha retto bene la pressione vincendo e allungando in classifica proprio sull’Azzurra. Peccato che non siamo riusciti a ribaltare la differenza canestri che ci avrebbe dichiarati matematicamente primi della classe. L’appuntamento, però, è solo rinviato di qualche giorno!

Chieti parte subito forte, con grande personalità, cercando di imprimere ritmo ad una partita di vitale importanza per l’economia della classifica. E l’audacia premia meritatamente i padroni di casa i quali si costruiscono un solido vantaggio, agevolato anche dai ripetuti errori al tiro dei frentani. Infatti l’Azzurra litiga con il ferro dalla media distanza e, solo con la fisicità di Pasquini sotto le plance aggiunta al brio di Borromeo, risolleva le sorti di un primo periodo sottotono per gli ospiti (20-11).

Dopo i primi 10’ nel complesso gradevoli e, soprattutto, proficui per noi, la partita subisce una terrificante battuta d’arresto: si crea poco e si segna ancora meno (24-13 al 16’, parziale 4-2). Entrambe le compagini palesano una carenza di idee in attacco con conclusioni che si rivelano frutto di costruzioni personali. Nella peggiore delle ipotesi i ventiquattro secondi scorrono senza che nessuno si prenda un tiro. Tuttavia l’Azzurra riesce, con un colpo di reni, ad incrementare il proprio bottino grazie alle triple di Massimini e Di Cintio (9 punti nell’arco di un paio di minuti) che giungono come fulmini a ciel sereno in una partita poco luminosa (28-25).

Durante la pausa lunga coach Cinquegrana lavora molto sulla tenuta mentale dei suoi per evitare che il consistente break avversario maturato negli ultimi minuti del primo tempo possa macchiare una partita, fino a quel momento, gestita molto bene. Così Chieti, rientrata sul parquet con il quintetto titolare, torna a far vedere ciò di cui è capace: corsa, abnegazione difensiva e cinismo in attacco. I frutti sono immediatamente tangibili con un parziale efficace (10-2) che ristabilisce le distanze (38-27 al 25’) e torna a tormentare il rapporto tra l’Azzurra e il canestro. Il gruppo di coach Nervegna, di fatti, incontra diverse amnesie nel corso del terzo periodo tanto in attacco quanto in difesa dove la zona non sortisce gli stessi effetti dei precedenti 10’ (47-39).

Sospinta dal tifo di un gremito Colle dell’Ara, l’Asd Chieti Basket prova l’allungo decisivo con la grinta di Ruggieri (8 punti in successione conditi da due bombe di rara bellezza). Tuttavia il nostro quintetto leggero, pur privilegiando la dinamicità offensiva, riscontra alcune difficoltà nel contenere le due torri lancianesi, i fratelli Pasquini, che tengono ancora vive le speranze dell’Azzurra (61-49 al 37’). Ma quest’oggi la determinazione e la voglia di riscatto dopo la gara d’andata sono emerse nonostante le difficoltà ed hanno concesso la vittoria ai teatini, esultanti alla sirena finale (65-54).

Coach Cinquegrana commenta entusiasta: “Ce l’abbiamo fatta! Abbiamo giocato una partita molto buona dove siamo riusciti a tamponare egregiamente Lanciano, specie nel primo periodo. Dopo un avvio sprint, sapevamo che loro sarebbero tornati in partita ma, nonostante questo, non gli abbiamo concesso molto. Il fatto che abbiamo gestito il vantaggio per tutti e quaranta i minuti dimostra la nostra superiorità quest’oggi. La vittoria ripaga tutti gli sforzi e, soprattutto, gratifica l’ottima cornice di pubblico presente al Colle dell’Ara che non ci ha mai fatto mancare il sostegno. A tutti i tifosi faccio un ringraziamento di cuore per la loro presenza e per la loro passione!”

Parziali: 20-11; 28-25; 49-37; 65-54

Tabellini

Asd Chieti Basket: Clemente 10, Gialloreto, Quarti 4, Ucci 11, Ponziani 8, Cefaratti 6, Crognale, Oliva 9, Ruggieri 12, Sigismondi, Costanzo 5. Coach Cinquegrana, Ass. Coach Mucci.

Azzurra Lanciano: Pasquini 7, Di Cintio 3, Gnagnarelli, Luciani, Borromeo 4, Di Campli 16, Pasquini 8, Massimini 10, Sassano, Di Bernardo, Zingale 6. Coach Nervegna.

Area Comunicazione Asd Chieti Basket

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.